PRESENTAZIONE DOMANDE RISARCIMENTO DANNI DA EVENTI ALLUVIONALI VERIFICATISI A OTTOBRE/NOVEMBRE 2023 - Rete Civica del comune di Alto Reno Terme

archivio notizie - Rete Civica del comune di Alto Reno Terme

PRESENTAZIONE DOMANDE RISARCIMENTO DANNI DA EVENTI ALLUVIONALI VERIFICATISI A OTTOBRE/NOVEMBRE 2023

 

VISTO il Decreto del Presidente – Commissario Delegato n. 52 del 29.04.2024 pubblicato sul Bollettino Ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna (BURER-T) in data 30/04/2024 

 

VISTA l’Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 1070/2024 
 

SI COMUNICA CHE

sono state approvate le direttive relative alle prime misure economiche di immediato sostegno ai soggetti colpiti dagli eventi alluvionali occorsi nei mesi di ottobre e novembre 2023:

- al tessuto sociale nei confronti dei nuclei familiari la cui abitazione principale, abituale e continuativa risulti compromessa, a causa degli eventi sopra citati, nella sua integrità funzionale, nel limite massimo di € 5.000,00;

- per l’immediata ripresa delle attività economiche e produttive sulla base di apposita relazione tecnica contenente la descrizione delle spese a tal fine necessarie, nel limite massimo di € 20.000,00, quale limite massimo di contributo assegnabile ad una singola attività economica e produttiva;

 

I soggetti interessati devono, a pena di irricevibilità, presentare all’Amministrazione Comunale nel cui territorio sono ubicati i beni danneggiati entro il termine perentorio del 25 giugno 2024 la domanda di contributo/ricognizione dei danni, sotto forma di autocertificazione resa ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, utilizzando l’apposita modulistica.

 

La domanda potrà essere presentata con le seguenti modalità:

  1. a) consegnata a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Alto Reno Terme;
  2. b) spedita a mezzo Raccomandata A/R;
  3. c) inviata tramite PEC all’indirizzo altorenoterme@cert.cittametropolitana.bo.it

Si precisa che la mera presentazione della domanda non costituisce requisito sufficiente all’erogazione del contributo e che l’Organo Istruttore si riserverà di condurre le necessarie verifiche, come opportunamente previsto dal sopra citato Decreto del Presidente n. 52/2024.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (204 valutazioni)